8 Marzo Festa Della Donna.

No..non è il solito commento fatto per piaggeria o per visibilità..è invece la storia di tante donne,forse troppe,  che quotidianamente si spendono per lavorare, mandare avanti una famiglia, magari tirare su un figlio se sono single, assistere dei genitori o dei figli con disabilità ed altro ancora..tante donne che sanno essere mogli, fidanzate, compagne, amanti, amiche, colleghe, sorelle, complici di loro stesse o di uomini che, molte volte, non ne apprezzano il vero valore..troppe donne che pagano il prezzo dei loro  errori ed anche il prezzo degli errori degli altri..donne forti ed al tempo stesso fragili..donne che lottano per se stesse e per i figli..per i loro compagni e per i loro diritti..donne altezzose, simpatiche, intelligenti, eleganti ..donne e basta..e non è poco..perché sono le uniche che riescono a recitare più ruoli senza mai perdere la dignità e con una leggerezza che noi uomini nemmeno possiamo immaginare..ed allora domani riteniamo sia giusto rivolgere un pensiero a tutte quelle donne che con sacrificio, intelligenza, professionalità, passione e competenza saranno nei luoghi di cura  o in qualunque posto si manifesti un bisogno..alle “nostre” colleghe, e non solo, simbolo di una società tutta al femminile, non possiamo che dire grazie per quello che fanno, sempre ed in ogni occasione..regalandoci quanto di più prezioso possiedono..il loro sorriso.


OPI Cosenza

08/03/2019

Torna indietro